Top 5 serie da recuperare nella pausa natalizia

Millemila classificone di fine anno era giunto il momento che intervenissi anch’io, ma visto che le top dell’anno le fanno un po’ tutti cerco di differenziarmi consigliandovi delle serie da recuperare durante la pausa natalizia.

Perché dovresti recuperare queste? Perché sono brevi, cancellate alla prima/seconda stagione, quindi dovreste riuscire a finirle in questo mesetto senza che vi appesantiscano il calendario finita la pausa. Non voglio mentirvi, queste sono le 5 serie la cui cancellazione vi strapperà il cuore, ma sono anche praticamente obbligatorie nel “curriculum” di un telefilm dipendente.

Dai partiamo che non ho voglia di scrivere tanto:

5) Freaks and Geeks: teen drama, ma non il teen drama cw con le zoccolette di turno al party della settimana. F&G non ha una gran trama, è ambientato negli anni ’80 in un liceo americano e segue due gruppi di amici nel loro piccolo mondo, ma  racconta essenzialmente ciò che un qualunque ragazzo passa a quell’età: l’insicurezza costante, il senso di smarrimento, il rapporto coi genitori e i professori, la voglia di maggior responsabilità e la realizzazione che non si è ancora pronti. Semplicemente il teen drama più realistico mai creato, con in più un cast di persone che molto probabilmente conoscete già ma che allora erano dei giovanissimi “signori nessuno” e una colonna sonora bellissima. Vi strapperà il cuore e lo riporterà al primo giorno di scuola, consigliatissimo.

4) Pushing Daisies: l’unica tra le 5 ad aver ottenuto una seconda stagione, Pushing Daisies racconta una delle più belle storie d’amore che abbia visto sullo schermo, l’amore tra Ned, il pie-maker che con un tocco del dito riporta in vita un qualunque essere vivente ma che se lo tocca di nuovo torna ad essere morto e Chuck, la vicina di casa d’infanzia di Ned che muore misteriosamente e viene riportata in vita dal pie-maker. Due anime gemelle destinate a stare insieme ma a non potersi toccare mai più. Il tutto in un mondo molto simile al “big fish” di Burton e con l’aggiunta di una componente investigativa (grazie al dono di Ned) che rende interessanti gli episodi. E’ da vedere, period.
 3) Terriers: ferita ancora fresca visto che è dell’anno scorso, Terriers racconta di un ex poliziotto alcolizzato che risolve indagini con il suo aiutante, ex ladro  tornato sulla retta via. Il punto forte è senza dubbio il rapporto tra Hank e Britt, due persone neanche lontanamente perfette ma che insieme riescono a fare un essere umano decente e superare i loro problemi. E’ veramente difficile spiegare perchè sia così bello questo telefilm, ma garantisco io per lui. Guardatevelo che è impossibile che non vi piaccia, e se l’avete visto e non vi è piaciuto via dal mio blog.

2) Firefly + Serenity: (si, secondo) è un caso praticamente unico, è durato solo 15 episodi più un film e non va in onda da parecchi anni e la gente non si è ancora rassegnata alla sua cancellazione e continua a sperare che ricominci. Questo perché nessuno in classifica, nemmeno il primo, aveva tante potenzialità quanto questo. Creata da Dio Joss Whedon la serie segue le avventure (non prorpio legali) dell’equipaggio della Serenity. Un incrocio tra uno sci-fi e un western con mostri, cospirazioni, tanto divertimento, Summer Glau che spacca i culi: questa serie ha tutto, tranne un numero decente di episodi.

1) Studio 60 on the sunset strip: prima perché è veramente la serie perfetta da recuperare a natale, per lo stile molto “a natale siamo tutti più buoni”, i temi trattati e in generale il tipo di episodi legati l’uno con l’altro che rendono il recupero velocissimo. Studio 60 è creato da Aaron Sorkin, che dovreste conoscere anche senza che linki l’imdb, e ha dentro tutto il suo stile con dialoghi veloci, intelligentissimi e gente che cammina con la telecamera davanti. Parla del dietro le quinte di un programma tipo il Saturday Night Live, che si chiama appunto Studio 60, ma segue soprattutto il rapporti tra le varie persone dietro lo show. E’ un capolavoro, una serie di un’umanità incredibile che riesce in un paio di puntate a farti affezionare ai personaggi come molti show non ci riescono in anni. Se non l’avete ancora vista è LA serie da recuperare a natale.

Prima o poi comunque dovete vederle tutte. Buon natale lettori immaginari.

Tag:, , , , , , , ,

2 responses to “Top 5 serie da recuperare nella pausa natalizia”

  1. Annie's Boobs says :

    Pushing Daisies, Terriers e Firefly (almost there): check.
    Entrambe le altre sono in lista da tempo, ora due sono le cose: o mi vedo ‘ste due durante la pausa oppure dico “fuck everything” e faccio una maratona di Six Feet Under. Devo meditare.

  2. L.W. says :

    Avere tempo libero, o meglio, far finta di averlo mi permette di poter recuperare quello che non ho già visto della selezione.
    Si ringrazia il Green Ranger😛

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: