I clienti mediaworld: le vecchie – part 1

Lavorando alla mediaworld capita di vedere di tutto, sentire cose improbabilissime e molto spesso perdere fiducia nell’umanità.
Al che quella approfittatrice di Giada mi disse di segnarmi tutte le cose strane che mi chiedono e di farne un libro, in modo da diventare giliardari. Purtroppo bisogna ammettere che è una cosa poco fattibile visto che 1) io non mi ricorderò mai di segnarmi quello che mi chiedono e 2) se neppure il libraio fa un sacco di soldi con il suo libro, in cui fa la stessa cosa ma con i libri (che è anche più affine), è probabile che non ci sia mercato per il genere “prendere per il culo i consumatori” nell’internet italiano. Ma è anche vero che così tutta la conoscenza nella mia testa è sprecata.

all the knowledge wasted mediaworld vecchie

No worries, ho deciso di scriverne sul blog nella speranza che diventi un blogger famosissimo e possa quindi diventare giliardario prostituendomi con donne facoltose di mezza età, Giada sarai la mia PIMP e avrai lo stesso la tua parte di giliardo.

Partiamo quindi con parlare della fauna della mediaword ed è impossibile non cominciare parlando delle vecchie, anche perché sono più o meno l’unica categoria interessante. Ci sono tanti tipi di vecchie, ma il requisito fondamentale è l’età: secondo una legge (da me creata, ma universalmente riconosciuta) si è vecchi a 58 anni. Per le donne quest’età si riduce a “sui cinquanta” nel caso siano casalinghe, perché non sono importanti le rughe per essere vecchio, ma la mentalità.

  • Le vecchie batteria: le vecchie batteria hanno ottenuto, dopo anni di battaglia per i loro diritti, un telefono cellulare nel 2006 e lo trattano da Dio (quella volta l’anno che vanno in pellegrinaggio a Lourdes e lo usano veramente). Nel momento in cui la batteria va a farsi fottere corrono alla mediaworld a cercare delle batterie di ricambio che in negozio non si trovano più da anni. Inutile spiegare che una batteria nuova costa 30 euro e ci sono dei telefoni nuovi che costano altrettanto e hanno anche più funzioni di quel cesso che tengono in mano, la vecchia batteria andrà al centro assistenza ad ordinare una batteria nuova. Contente loro.

classico esempio di telefono da vecchia batteria

  • Le vecchie tenere che si portano le nipoti: le vecchie tenere sono indiscutibilmente il miglior tipo di vecchie. Sono divertenti, gentili, educate e molto spesso vengono affiancate da nipoti gnocche che per loro sono esperte tecnologiche solo perché sanno cos’è l’internet. È al secondo telefono perché il primo le si è rotto, solitamente optano per un telefono a conchiglia perché così quando lo chiudono sono sicure che la chiamata è terminata. LOVE!
  • Le vecchie brondi: le vecchie brondi o altrimenti chiamate  le “over 83” per l’età (83 non è affatto una statistica inventata) sono al loro primo telefono; hanno visto in mano il brondi alla sciurà alla moda e lo vogliono anche loro (e lo ottengono, in un modo o nell’altro). Praticamente tutte (a differenza delle altre specie di vecchie in cui questa caratteristica compare solo al 50%) dopo averlo pagato torna in telefonia a farsi mettere la sim. Quella vecchia del nipote che l’ha cambiata per prendere l’iphone in abbonamento con la 3.. che non si butta via niente.
    Una sottocategoria delle vecchie brondi sono le “Vecchie vecchissime ormai andate“: sono accompagnate dalla figlia che le appioppa un brondi solo perché ha il tasto SOS dietro e il “salva la vita beghelli” costa di più (funziona anche di più ovviamente, ma sotto sotto penso la figlia trami per fare in modo che muoia in fretta) (come darle torto).
Giovane esemplare di over 83 vecchie mediaworld

Giovane esemplare di over 83

  • Le vecchie che parlano al posto dei mariti: le vecchie che parlano al posto dei mariti sono dei parassiti che si nutrono della vita del proprio marito. Egli, in necessità di un telefono, vorrebbe magari provare a fare una pazzia come comprare un cellulare con la fotocamera ma NO! TANTO NON TI CE NE FAI NIENTE. COMPRA UNO CON LE SUONERIE ALTE PIUTTOSTO CHE ALTRIMENTI NON SENTI MAI CHE TI SUONA IL CELLULARE!
    Inoltre anni e anni di abusi e hanno indebolito il vecchio che ormai è completamente succube della vecchia. Se provate a raggirare la vecchia per aiutare il marito lui comincerà a farvi segnali vari per dirvi di rinunciare e alla fine sarete voi a rimetterci.
    Qui sotto, un esempio di segnale.

    L’unica cosa da fare è dispiacersi per un uomo che evidentemente non ha più la forza per combattere le proprie battaglie e mostrare rispetto per un guerriero caduto.

A quando ho voglia di scrivere la seconda parte.

Tag:, ,

7 responses to “I clienti mediaworld: le vecchie – part 1”

  1. L.W. says :

    Vedi di fartela venire presto I WANT MOAAAAR
    Comunque immaginare i tipi di segnali che fanno i mariti succubi sarà ora il mio passatempo.

    • stewii says :

      trank, per le vecchie non c’è problema visto che ho già la lista di vecchie pronta.. il problema sarà rendere interessanti i tecnologici e le fighette

  2. fbecat says :

    epic, aspetto la seconda parte!

  3. Giada says :

    ammetto che, nonostante l’idea del libro fosse geniale, forse farne uscire un post è una cosa un po’ più pratica
    l’importante per me è che tu trovi lo stesso un modo per fare i miliardi (per quel paio di cose che voglio che tu sai) e poi quando possiederò san siro e tutti gli stadi di basket dell’europa occidentale i soldi non saranno più un problema per nessuno quindi meglio lasciare che l’internet si godi il tuo blog e arrotondare con la prostituzione (gran bella idea, a proposito)

    non preoccuparti, sono solo esaltata, non delusa!

  4. frisio says :

    Onore al guerriero caduto *fa il saluto militare guardando il tramonto oltre la collina con la bandiera che svolazza a mezz’asta*

    Voglio anche la seconda parte al più presto così riesco a capire mia nonna in che categoria sta.😄

Trackbacks / Pingbacks

  1. I clienti mediaworld: le vecchie part 2 « Stewii's Blog - 14/05/2012

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: