Introducing l’Avengometro con un po’ di film

Cos’è l’Avengometro? A Man potrebbe anche capirlo dal nome eh.. Comunque, è una scala di valutazione basata sui personaggi di The Avengers che userò d’ora in poi per giudicare i film. La domanda infatti non è tanto cosa, ma perché: io non sono un critico e non voglio esserlo (men che meno farlo come lavoro). Sì, quando recensisco serie tv faccio (leggi: cerco di fare) un’analisi critica come si deve, più che altro perché trovo che le serie tv si prestino benissimo quest’analisi, ma nel resto della mia vita mi piace essere una persona acritica: vedere qualcosa e pensare solamente “mi è piaciuto? quanto?”. Poi le recensioni di quelli bravi le leggo, metacritico nella mia testa, scavo più a fondo in quello che ho visto e ci tiro fuori un qualcosa di critico, ma faccio in modo che questo qualcosa non superi mai la mia prima impressione. Praticamente se una cosa non mi è piaciuta qualunque cosa legga o qualunque premio abbia vinto non mi farà cambiare idea a riguardo.

L’Avengiometro rappresenta il “mi è piaciuto? quanto?”. Entriamo nel dettaglio con qualche esempio:

hawkeye1) HAWKEYE: non guardatelo. Toh ad esempio:

To Rome With Love di Woody Allen

Io a Woody gli voglio un bene dell’anima, ma questa cosa è terribile e in molte parti tristissima. Che glielo posso concedere un film di merda ogni tanto ad uno come Woody Allen, quello che non mi piace è la gente che giudica questo film in modo diverso solo perché l’ha fatto lui. Se l’avesse fatta  Verdone nessuno c’avrebbe provato a difenderla una porcheria del genere: non ha idee, non ha un filo conduttore, non è divertente e non trasmette l’atmosfera di Roma. Bocciato.

blackwidow2) BLACKWIDOW: dimenticabile. Vedi:

American Reunion di Jon Hurwitz, Hayden Schlossberg

Sarà che sono un provinciale che è andato alle medie proprio nel periodo in cui sono usciti, ma a me gli American Pie sono sempre piaciuti. Farne uno coi protagonisti cresciuti non è una cattiva idea, ma secondo me avrebbero dovuto fare un film sull’amicizia a tanti anni di distanza più che un film sulla crescita di questi personaggi e sulla (non) nostalgia dell’adolescenza, che alla fine è anche il tema dei precedenti e non c’è più molto da dire. Questo più che un American Reunion è un American Pie 30-something.

captain america3) CAPTAIN AMERICA: buon film.
Mi sembra abbastanza facile da capire quindi per non dilungarmi troppo passo subito alla categoria successiva.

Ecco.

thor4) THOR: da vedere.

Fast Five di Justin Lin

Arrivo in ritardo di un anno, lo so. La verità è che sentivo un sacco di gente dire che questo è un bel film, ma stiamo parlando un Fast and Furious pensavo fossero tutti ironici. E invece no, passata la prima mezz’ora abbastanza noiosetta (nonostante rapinino un treno in corsa manco fossero in firefly) il film si trasforma in “scumbag Ocean’s Eleven” e tutti i personaggi dei film precedenti vengono radunati da Toretto in brasile per fare una rapina da 100 milioni di dollari. Le macchine vengono messe definitivamente da parte (che non gliene frega più un cazzo a nessuno) per far spazio ad un’azione un po’ più mainstream ma più riuscita. E poi c’è la scena finale che è da applausi, un quarto d’ora a trasportare una cassaforte gigante con due macchine spaccando qualunque cosa si ritrovino davanti. Quasi ai livelli di Die Hard 4, tra i film d’azione è da vedere.

iron man5) IRON MAN: bellissimo. tipo:

THE CABIN IN THE WOODS di Drew Goddard

E qui c’è poco da dire visto che ne ha parlato praticamente chiunque abbia una connessione ad internet, in più conoscete la mia venerazione per Whedon. Ma alcune cose visto che ci sono le dico, prima di tutto sulla questione spoiler: questo film è stato venduto come “quel film che non devi sapere niente altrimenti non è figo etc.” con il risultato che alla fine l’hanno visto tipo in cinque persone; secondo me un plebeo che non vive di internet come noi avrebbe dovuto sapere almeno “la cosa che si scopre all’inizio ma che alla fine si capisce già dal trailer”, si evita fraintendimenti. Secondo, l’adattamento italiano non è tecnicamente brutto, ma fa perdere gran parte della comicità del film. Terzo, nel secondo atto del film (quello più strettamente horror) la regia banale (è la prima volta di Goddard come regista) e la fotografia da quattro soldi uccidono gran parte della tensione; detto semplicemente: se non ci fosse tutto il resto e il film fosse solo un horror su dei ragazzi in una casa al lago non sarebbe un gran horror. La cosa non è importante per la riuscita del film, i cui punti forti sono ben altri, ma mi sarebbe piaciuto di più se anche la parte centrale fosse stata all’altezza delle altre (ragion per cui è un IRON MAN e non un HULK).
Poi niente, è uno dei film dell’anno e più ci si pensa più diventa bello. Avrò letto una cinquantina di recensioni e ognuna ha delle chiavi di lettura diverse del film, direi che Goddard e Whedon hanno raggiunto il loro obbiettivo. “Tequila is my Lady!” cit.

cabin in the woods

that’s exactly how it works

IRON SKY di Timo Vuorensola

Per il tipo di film che è Iron Sky, uno sci-fi di dimensioni così epiche e una trama assurda prodotto con solo 7 milioni e mezzo di dollari (tra cui molti raccolti tra il pubblico), penso che quello che ne è uscito sia il miglior film possibile. C’è divertimento, assurdità e un comparto visivo assolutamente incredibile per quello che è costato (la parola che lo descrive meglio è probabilmente steampunk, anche se non è veramente steampunk). Ma soprattutto ci sono dei nazisti sulla Luna! e una Sarah Palin presidente degli Stati Uniti che entra in guerra con loro per essere rieletta! adoro la critica sociale/politica seria in un film che non si prende per niente sul serio, e questo film ne è pieno.

iron sky

relevant

hulk10) HULK: capolavoro. Entrambi i film precedenti sarebbero potuti rientrare in questa categoria, ma voglio fare in modo di usarla solo per i film talmente enormi che una scala normale di voti non può contenere.

Qualcosa per andare a capo che ho scritto poco.

IMMAGINARYFAQ: Sì, l’ordine è stabilito da me ed è per figosità del personaggio. No, non si cambia, me ne frego se per te Thor è più figo di Iron man. Le immaginette le ho taglincollate da una maglietta vista in giro da qualche parte, avrei voluto i personaggi in 8-bit ma non li trovavo. Noterete che ci sono più film che mi sono piaciuti che non, questo un po’ perché a me piace che mi piacciano un sacco di cose e un po’ perché le cose che non mi piacciono solitamente non meritano che ne parli.

Tag:, , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: