The Expendables II

C’è veramente poco da dire su The Expendables II: il mondo si divide in quelli a cui non è piaciuto perché ha un po’ di difetti e quelli che, considerando le premesse che aveva questo film, pensano che sia uscito fin troppo bene. Io sono nella seconda categoria, chissenefrega se la sceneggiatura è a tratti ridicola e il regista è messo lì per fare il babysitter: sono accuse oggettive vero, ma non cambia il fatto che questo film coinvolge, esalta e fa uscire dalla sala con la voglia di jean-claude-calciare il primo che passa. L’unica cosa che non mi è veramente piaciuta è Chuck Norris, non che mi importi il fatto che uno degli attori più importanti del cinema d’azione sia stato ridotto a semplice meme, è solo che si vede benissimo che è di una generazione precedente a tutti gli altri e risulta ridicolo in quella situazione. Poi sì forse avrei voluto vedere Schwarzy e Willis fare anche un po’ a pugni oltre che sparare e Van Damme si meritava un sacco di minuti in più (è quello invecchiato meglio, dovrebbe fare un film ogni 2 mesi), ma considerando che è un miracolo averli tutti insieme sullo schermo direi che mi accontento.

Se scrivo queste cose che avete già letto ovunque (a meno che non leggiate solo il mio blog, in tal caso avete problemissimi) è più che altro per ringraziare questo film. Non perché “ci sono tutti gli eroi di quando ero piccolo in un solo film”, io da piccolo non ho mai guardato i film d’azione perché per mio padre erano tutte “americanate” (non che mio padre sia un intellettuale a cui piacciono i film impegnati, è solo una mezzasega). Ho cominciato ad appassionarmi ai film d’azione alle medie, probabilmente dopo l’uscita di Kill Bill e da lì ho cominciato a recuperarli, ma anche se è bello avere tutte quegli attori sullo schermo sicuramente non c’è quel fattore nostalgia che hanno molti altri.
Ringrazio perché questi “vecchi che dovrebbero stare in un museo” stanno riportando in vita un genere che adoro ma che nell’ultimo periodo non ha avuto il successo che merita. E se è vero che per loro sono le ultime occasioni per essere gli eroi che salvano la situazione, è anche vero che solo loro sono volti abbastanza noti da poter riportare la gente al cinema e incentivare il cinema action. Ora, o meglio con il prossimo, se volessero fare le cose per bene dovrebbero affiancare alle vecchie glorie anche qualche volto nuovo, per passare la torcia agli eroi di domani. Dite quello che volete su Liam Hemsworth ma a me è piaciuto quel poco che ha fatto e piuttosto che vederlo in qualche commedia romantica del cazzo preferisco vederlo provare con i film d’azione. Per il momento comunque mi accontento della nuova visibilità dei classici, che quest’anno ci permette di avere un nuovo film di stallone, schwarzenegger, van damme lundgreen atkins.

iron man

Tag:, , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: