Archivio | post del passato RSS for this section

Un post del passato: addio scrubs

“Fina da piccolo ho sempre dormito a dispetto di tutto: tempeste sirene qualunque cosa.. la scorsa notte non ho dormito” JD i primi 10 secondi di scrubs
Vedete oggi non è solo un giorno qualunque. Ieri.. il 6 maggio 2009 è andata in onda negli stati uniti l’ultima puntata di scrubs..
chi di voi leggerà queste parole se mi conosce appena saprà che per me è la fine di un era.
Ho cominciato a vedere Scrubs in seconda media ed è stato sicuramente la cosa che ha caratterizzato di + la mia personalità, se sono ciò che sono ora buona parte del merito è sua; vedete mentre i credenti nel dubbio aprono la bibbia io guardavo una puntata di scrubs e vi posso assicurare che funziona, è incredibile ma ha questa innata capacità di riuscire a farti capire ciò che serve in quel preciso momento
è inutile continuare a elogiarlo.. chi lo conosce sa bene di cosa parlo, chi non lo conosce non ho intenzione di convincerlo a guardarlo ora dopo 8 anni
sta di fatto che prima di trovare il coraggio di guardare l’ultima puntata ho guardato 1 ora il desktop, avevo paura che rovinasse tutto come certi finali di film che ti fanno rimpiagere le 2 ore bellissime trascorse prima
fortunatamente questo non è successo, posso assicurarvi che il my finale è forse la puntata + bella che abbia mai visto, quando arriverà in italia vi prego di guardarla anche soltanto per scoprire come si chiama l’inserviente (si io lo so ora..)
e finisce così il + grande telefilm di sempre con la speranza di essere entrato nella storia dei telefilm, con la certezza che io ogni tanto guarderò in alto a destra a immaginarmi cose strane
addio scrubs, dammi un cinque mi mancherai

Annunci

Un post del passato: ultimo giorno delle superiori

oggi sono tornato alle 5 e mezza dall’uni e non ho veramente voglia di scrivere, ma visto che in vita mia ho aperto centinaia di blog per poi utilizzarli 2 volte ho una riserva di post del passato (spettacolari) che voi probabilmente non avete letto.. enjoy

Quando l’ultimo giorno di scuola, dell’ultimo anno di oberdan, suona la campanella dell’ultima ora, tu sei convinto che quello sia l’ultimo istante della tua adolescenza.
premetto che non ho niente da fare (o meglio non ho voglia di fare la tesina) ergo sarà un post molto lungo e noioso che verrà letto soltanto da magni (forse.. perchè lo obbligo) e davide dan (che fino ad adesso ha letto tutto ciò che ho scritto non vedo perchè non dargli fiducia)
ed ecco la mia storia:
nel 2004 avevo 14 anni, ero basso, avevo un taglio di capelli orrenderrimo ed era il mio primissimo giorno di superiori. Non conoscevo un cazzo di nessuno (ilaria roma conta come nessuno si) e probabilmente ero la prima persona di bariano che varcava i cancelli dell’oberdan da boh, un sacco di tempo (ilaria roma non conta neanche qua).. perchè scelsi l’oberdan? semplice esclusione data dalla poca voglia di studiare e dalla consapevolezza che ero troppo intelligente x il rubini
ma tornaniamo al mio primo giorno e + precisamente alla cosa importante: all’orientamento. 3 tipi di quinta prima di tutto ci fecero fare un questionario sulle medie (io riuscii a definire i miei ex professori “parziali”, ma sono scemo?? cmq è il primo aggettivo che mi è venuto) ma soprattutto conobbi giordi
ora per capire veramente che rapporto c’è tra me e giordi sappiate che io e lui: 1 faremo un corso per barman 2 faremo un corso per clown 3 scapperemo a sydney 4 impareremo a parlare coi delfini 5 apriremo un bar in messico (e queste sono le principali)
la mia classe era fantastica, di una venticinquina di persone che eravamo siamo sopravvissuti solo: io, gio, chiara, manent, angelo, debora, michy
flash forward
siamo a oggi.. sono passati 1000 giorni scolastici da allora (+ o -)e io guardo fuori dalla finestra.. c’è un atmosfera indescrivibile nell’aria, come se il tempo rallentasse per darci ancora un po’ di tempo. Guardo dentro in classe: qualcuno gioca a briscola, qualcuno firma gli annuari (che diciamolo fanno cagare), qualcuno beve e io non posso far a meno di notare che nonostante tutti i difetti la 5c è perfetta (insomma abbiamo vinto il torneo di calcetto e scoperto il compleanno di vaje, non è da tutti)
ovunque io guardi vedo un ricordo di qualcosa accaduto tempo fa.. tipo li in 3a ci ho fumato la prima canna
in qualche modo in quel frangente comincio a pensare a me stesso e mi rendo conto che ora ho 19 anni, sono abbastanza alto, ho delle lenti a contatto vecchissime che mi stanno uccidendo e un taglio di capelli decente. diciamolo da bimbominkia che ero ora sono un quasi uomo, da non conoscere un cazzo di nessuno ora ho degli amici fantastici che non dimenticherò mai..
mi sveglia un “we guagliò” di pasquale (dio lo benedica cosa sarebbe stata la quinta senza di lui?) e rientro in classe, manca pochissimo ormai, il tempo di fare il solletico al magni e assicurargli che scienze matematiche o no sul treno subirà cmq e dopo un po’ finalmente/purtroppo suona
ed è la fine di un era.
voglio ringraziare qualunque cosa/persona riguardi l’oberdan, i motivi sono troppi e io ho già scritto tanto